Sei in: Home » Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Resoconto consiglio UdC del 26 novembre 2015-11-27

27/11/2015 12:13:10

Con 12 voti favorevoli, due astensioni e 2 voti contrari, il consiglio dell’Unione dei Comuni ha approvato a maggioranza le modifiche allo statuto



Con 12 voti favorevoli, due astensioni e 2 voti contrari, il consiglio dell’Unione dei Comuni ha approvato a maggioranza le modifiche allo statuto dell’istituzione comprensoriale, dopo che l’atto era già passato al vaglio dei singoli consigli comunali dei centri facenti parte dell’Unione. “Si tratta di un atto fondamentale – ha commentato il presidente, Daniela Frullani – che adesso ci permetterà di usufruire di quegli indispensabili finanziamenti, 300.000 euro, erogati dalla Regione Toscana per i servizi associati, nel pieno rispetto dei tempi richiesti. Le modifiche apportate riguardano la formalizzazione dei servizi associati nella statistica e nei servizi turistici, la durata in carica del presidente di turno, fissata ora a 2 anni,il superamento della qualifica dirigenziale in seno all’Unione”. “Ringrazio chi ha lavorato alla stesura del nuovo statuto – ha detto a sua volta il vicepresidente Alberto Santucci che ha curato in prima persona l’iter dell’atto – i sindaci e tutti i consiglieri sia dell’Unione che dei singoli comuni, per aver centrato un obiettivo fondamentale nonostante i tempi ristretti a nostra disposizione. Entro lunedi prossimo il nuovo statuto sarà pubblicato nell’albo pretorio e, trascorsi 30 giorni, sarà vigente”. L’assemblea ha poi ratificato l’assestamento generale di bilancio per l’esercizio 2015. Ad inizio seduta, intervento del consigliere Giacomo Moretti sul caso Banca Etruria “dove abbiamo assistito – ha precisato Moretti - ad un autentico colpo di mano nei confronti di tanti risparmiatori aretini e della Valtiberina che avrà pesanti ripercussioni future sulla nostra vallata”. Al proposito, il presidente Frullani ha annunciato che la prossima settimana il neo direttore generale dell’istituto di credito incontrerà i sindaci del territorio.

Ufficio stampa